Comune di Belfiore

Ex chiesa parrocchiale ss. vito, modesto e crescenza

È la vecchia chiesa parrocchiale in stile neoclassico, ricostruzione di un più antico tempio 
romanico. Nelle sue pertinenze esisteva anche “Hospitali Sancte Marie a Chiave” dove 
risiedevano i poveri e i pellegrini di passaggio. Di proprietà dei Gesuiti, probabilmente fu 
fondato nel 1492. Nella visita del 12.09.1530, del vescovo Giberti, la chiesa appare in 
buono stato. Collegato alla chiesa dei SS. Vito e Modesto vi era l’oratorio di San Rocco, 
il cui culto è praticato dall’universalità della popolazione. L’edificio oggi visibile è stato 
ricostruito alla fine del 1700/1800. All’interno, nel catino absidale era visibile l’affresco 
con Gesù Buon Pastore. Vi erano custodite due tele del Farinati: una è stata portata 
nella nuova chiesa parrocchiale, l’altra nella chiesa di Castelcerino. Gli altari laterali sono 
stati spostati nel Santuario di Madonna della Strà, mentre il Paliotto dell’altare maggiore 
è rimasto sul posto. La porta principale d’ingresso alla Chiesa è stata murata poco dopo 
l’inaugurazione della nuova Parrocchiale. Nel 1996 è stato eseguito il restauro del 
campanile, l’unico con l’orologio in Comune di Belfiore, da parte della Soprintendenza.